• Vivere in montagna

IL PAESINO DOVE TUTTI NOI VORREMMO VIVERE

Testo e foto di Alessandro Franza

A trent’anni ho deciso di lasciare la città e andare a vivere in montagna, nel Parco d’Abruzzo, a Civitella Alfedena (AQ).
È un piccolo borgo di appena 300 anime – sulla carta – perché in realtà gli abitanti effettivi saranno la metà (e alcuni ancora non li conosco!). Un posto a due ore dal sole di Napoli, dove però la neve cade a metri e d’inverno fa il freddo vero; e a due ore dal caos di Roma, ma dove non si sentono clacson o sirene e la gente ancora sorride e ti chiama per nome.
Civitella è il prototipo del paesino di montagna in cui tutti noi vorremmo vivere: poche case in pietra, raggruppate sul fianco della montagna, ornate dai gerani d’estate e dalla neve d’inverno, con una splendida vista sul Lago di Barrea in fondo alla valle. È un nido d’aquila adagiato tra i monti, come dice qualcuno.
Le aquile poi ci sono davvero, qualche centinaio di metri più in alto, sulle balze rocciose della Costa Camosciara, il cuore storico del Parco. Un paio di volte mi è capitato perfino di ammirarle in volo dal balcone di casa! Ma i miei vicini più famosi sono senz’altro i cervi che camminano tranquilli tra le persone, brucano sui prati del paese, partoriscono nei giardini delle case per sentirsi protetti dai lupi. Loro, i lupi, dalle persone invece si tengono ancora ben lontani.
Proprio quest’animale è il vero simbolo di questo villaggio che negli anni ’70 rappresentò la scommessa (vinta!) che Parco d’Abruzzo e WWF fecero puntando su un turismo “verde” basato sulla tutela del lupo appenninico e del suo habitat. In paese c’è infatti un centro visite dedicato al lupo, dove è possibile ammirare a pochi metri di distanza un piccolo branco in condizioni di semilibertà, e sentirli ululare di sera è un’emozione fortissima ogni volta. Per non parlare poi di quando i branchi “liberi” delle vicinanze rispondono all’ululato.

Qui ci sono i Pini mughi e le Scarpette di Venere più meridionali d’Italia, accanto ai camosci più belli del mondo. Vivere qui significa uscire di casa e trovare le impronte, o le fatte, dell’orso bruno marsicano sotto il melo in giardino; vuol dire infilare gli scarponi, prendere lo zaino ed essere direttamente sui sentieri sui quali è scritta la storia della conservazione della natura del nostro Paese.
Vuol dire essere circondati dalle foreste più antiche e intatte d’Europa, trovarsi le Rosalie Alpine sulla legnaia, vuol dire svegliarsi di notte per un cervo che lancia il suo bramito a due metri dalla tua finestra.
Vuol dire camminare con la consapevolezza di non essere mai soli: che li si veda o no, gli abitanti selvatici del bosco sono tutt’intorno e la loro presenza è palese, fatta di tracce, suoni, odori.
Gli animali sono i protagonisti del presente, ma questo territorio racconta anche altro, ovvero la storia millenaria della transumanza: i muretti a secco, i tratturi e gli stazzi in disuso che resistono all’avanzare della foresta, ora che le pecore sono state sostituite da vacche e cavalli, testimoniano il lavoro durissimo che queste genti hanno ripetuto in silenzio per secoli, prima di convertirsi all’economia del turismo, per fortuna senza stravolgimenti.
Questo luogo è la dimostrazione di un equilibrio possibile tra selvatico e domestico, dove la coesistenza tra lupi e bestiame, cervi e automobili, orsi e turisti non è semplice ma è possibile.
Ed è per questo che mi piace il mio lavoro di guida di montagna: perché mi permette di godere a pieno di tanta bellezza e, nei giorni buoni, di trasmetterne un po’ a chi viene a camminare con me!

“Questo luogo è la dimostrazione di un equilibrio possibile tra selvatico e domestico, dove la coesistenza tra lupi e bestiame, cervi e automobili, orsi e turisti non è semplice ma è possibile.”

VITA, LAVORO, AVVENTURE NELLA NATURA

Nel corso del tempo AKU si è caratterizzato come il marchio di riferimento per gli appassionati di avventura e di escursionismo, ma con un’attenzione particolare verso il tema del rapporto uomo – natura. Contadini di montagna, boscaioli, naturalisti a fianco di guide alpine ed escursionistiche scelgono AKU per la capacità di combinare le prestazioni con il comfort. Realizziamo calzature per vivere piacevolmente il tempo libero a contatto con la natura.

Le mie calzature:




Bentornato!

UK

Thanks for visiting AKU | Please consider browsing our UK distributor website for local and faster shipping.

CANADA

Thanks for Visiting AKU, Please Navigate to Our Canadian Site for the Best Experience.

USA

Thanks for Visiting AKU, Please Navigate to Our US Site for the Best Experience.


vedi i dettagli


protetto da reCAPTCHA: privacy - termini