#INSIEME

ROBERTO ED ELISABETTA

Guide Naturalistiche

Il Covid è stato un altro bel salto nel vuoto. Ha fatto emergere con forza l'impermanenza delle cose. Devo dire che sono spaventato, ma anche curioso di capire come ci adatteremo al futuro.

I salti nel vuoto
In questa quarantena ho scoperto che i salti nel vuoto non mi dispiacciono. Sono allenato e ho iniziato ad affezionarmici. In particolare ogni grande viaggio è stato un salto nel vuoto. Mi è sempre piaciuto farmi trascinare dalla corrente della vita e più un viaggio era disorganizzato, meglio mi sentivo. Pertanto ad ogni partenza mi chiedevo: ma cosa ne sarà di me? Il fatto che ora di lavoro organizzi viaggi, è uno dei paradossi di cui la vita sa deliziarci.
Ma al di là dei viaggi, avere un bambino è stata la mia più grande avventura finora. Il senso di “salto nel vuoto” prima che Elisabetta desse alla luce Marcello mi ha dato sensazioni molto simili a ciò che provavo prima dei viaggi che mi hanno cambiato la vita. Con la differenza che questo viaggio non aveva fine. Il che ha reso e rende l'esperienza abbastanza terrorizzante, anche se estremamente stimolante.
Appena prima che il Coronavirus facesse capolino in Italia siamo andati a farci un giro in Tunisia, tutti e tre insieme. Un viaggio bellissimo che mi ha sollevato sul fatto che sia possibile viaggiare anche con bambini.

Nella semplicità potremmo scoprire tesori inaspettati!
Il Covid è stato un altro bel salto nel vuoto. Ha fatto emergere con forza l'impermanenza delle cose. E devo dire che sono spaventato, ma anche curioso di capire come ci adatteremo al futuro. Non credo vivessimo nel migliore dei modi possibili. Anzi. Il consumismo sovrano ha portato ad una società insostenibile dal punto di vista delle risorse che usa, profondamente iniqua e generalmente frustrata. La cosa assurda è che poi tutti si sentono sfruttati, anche quando sono gli sfruttatori. Pertanto spero che il Covid ci rimetta su binari più umani. Nella semplicità potremmo scoprire tesori inaspettati!

Poter prenderci cura delle relazioni con gli altri
Noi in questa quarantena ci siamo dedicati all'agricoltura e all'auto sostentamento, in quest'anno in cui non ci aspettiamo guadagni (siamo entrambe guide escursionistiche e lavoriamo come educatori ambientali e come guide con stranieri). Abbiamo quindi scoperto le meraviglie del coltivare la terra e la soddisfazione di una vita dove se non spendi non devi guadagnare. Godendoci il nostro nido e aspettando di poter prenderci cura delle relazioni con gli altri e non solo della nostra. Lì credo risieda il segreto della felicità: non in un economia roboante, nell'avere, nel fare e nell'illudersi che i soldi siano un lasciapassare per la libertà.
A proposito vi consiglio questo Ted Talk riguardo al paradosso delle scelte: www.ted.com/talks/barry_schwartz
Buona vita a tutti!

Roberto Calcagno

#torniamoacamminare;  #backtowalk;  #insieme


Roberto Calcagno
Mi chiamo Roberto Calcagno e sono Guida Naturalistica dal 2010. In origine sono un ingegnere delle telecomunicazioni ma, sapendo di non provare passione per quel che stavo facendo, ho sempre cercato un “piano b”. Essendo la montagna la mia passione principale ho fatto il corso Guida Naturalistica e con piacere ho scoperto le meraviglie della Natura sotto un aspetto diverso, che da escursionista non avevo mai considerato. Il sito www.trekking-alps.com che ho creato per promuovere la mia attività di guida è andato meglio del previsto e dopo tre anni, di guida naturalistica part-time, ho potuto licenziarmi dal mio lavoro da ingegnere per dedicarmi alla mia vera passione: la natura e la montagna in particolare. Dall'anno scorso poi, una nuova impresa si è impossessata della mia vita, visto che sto ristrutturando una cascina a Novaretto, in bassa Val di Susa, per farci un Bed and Breakfast. L'agricoltura mi ha rapito e ora oltre all'attività di guida mi immergo nel piacere di crescere insieme alle mie piante. Quando non posso accompagnare ci sono vari altri colleghi che mi possono sostituire e con cui condivido lo spirito giocoso e leggero di stare con le persone. / www.trekking-alps.com


Le mie calzature
Per le nostre escursioni indossiamo le AKU Trekker Lite III GTX, perfette per sostenere zaini non proprio leggeri e per camminare più giorni con il massimo confort su sentieri molto sconnessi.




Hot products
Hayatsuki GTX

New model

Tengu GTX

New color

Trekker Pro GTX

New color

Tengu Low GTX

New color

Selvatica Mid GTX
Alterra Lite Mid GTX

New model

Alterra Lite GTX

New model

Selvatica GTX Ws
Alterra Lite Mid GTX Ws

New model

Alterra Lite GTX Ws

New model

eShop Partner: Calicantus S.r.l. / Via Luigi Mazzon 30 30020 - Quarto D'Altino (VE) Italy / C.F. e P.IVA: 03757590272 / REA: VE- 335872 / PEC: calicantussrl@dadapec.com / Capitale sociale: € 100.000,00