Gentile utente, la informiamo che le consegne del prodotto acquistato nel periodo compreso tra mercoledì 19-12-18 e venerdì 04-01-19, verranno effettuate a partire da lunedì 07-01-19.

IL CAMMINO DI SICILIA - MAGNA VIA FRANCIGENA 

Magna Via Francigena - Il Cammino di Sicilia, è un progetto realizzato dall'associazione ONLUS Amici dei Cammini Francigeni di Sicilia e fa parte di una rete di vie storiche che mette insieme quasi 1000 km di strade sentieri e trazzere lungo tutta l'isola.
Il progetto nasce nel 2009 e dal 2012 il gruppo di volontari e amici, ogni anno, studia, ricerca, verifica sul terreno e mappa un tratto nuovo di strada. Un lavoro di rete che vede impegnate più di 80 amministrazioni comunali e 6 diocesi, decine di associazioni locali e migliaia di sorrisi di persone che decidono ogni giorno di cambiare punto di vista e di far vedere la Sicilia nella sua realtà, tra luci e ombre.
La Magna Via, la prima studiata, ha visto i suoi primi passi nell'estate 2014 e lo scorso anno, in collaborazione con l'Assessorato al Turismo della Regione Siciliana e con i 12 comuni fondatori, è stata lanciata al pubblico dei camminatori e alla comunità dei pellegrini come un cammino definito e organizzato, autonomo e in sicurezza. Ad un anno di distanza quasi 1000 camminatori hanno scoperto questi 180 km.

La storia

La via che collega Agrigento a Palermo, da sempre in Sicilia è una direttrice importante di movimento per uomini, animali e cose. Ha permesso sin dall’età arcaica, di collegare le sponde del Mediterraneo a quelle del Tirreno facendo sì che il Sud potesse respirare l’aria del Nord e le sue contaminazioni culturali.
Dai coloni Greci provenienti dalle isole dell’Egeo che vennero nel VII sec. a fondare le poleis siceliote e si confrontarono e scontrarono con le genti fenicie che occupavano la cuspide occidentale dell’isola, ai Romani che, una volta presa Akragas risalirono questa via per conquistare Panormus, costruendo una rete a maglie ordinate di statio e mansio, punti costruiti a distanze precise che permettevano di cambiare cavalli, rifocillarsi o dormire, rimasti attivi fino al IV sec. d.C. . Dai Bizantini che poco tempo dopo occuparono la regione e la inserirono nel thema di Sicilia, insediandosi sulle rocche e sulle alture a scopi difensivi ai guerrieri Musulmani che dall’Africa settentrionale, dall’Arabia e dalla Spagna invasero l’isola nel IX secolo, trasformando il volto delle strade e dei villaggi che nel corso dei secoli prosperavano o venivano abbandonati. Fino ai cavalieri francesi provenienti dalle coste della Normandia. In poco più di trenta anni, i Normanni guidati dal Gran Conte Ruggero d’Altavilla e dal fratello Roberto il Guiscardo, riconquistarono l’isola da due secoli ormai sotto controllo degli Emiri e ricristianizzarono tutto il territorio, ricostruendo le chiese di rito greco, edificandone nuove di rito latino, permettendo quell’osmosi che ha creato le premesse per la società siciliana di oggi.
Ciò che vedrai non sono solo sentieri tra i campi e i vari centri urbani. Sono l’eredità lasciataci da queste genti, sono le Regie Trazzere che alla fine del XIX secolo i Borboni catalogarono e disegnarono nei loro Regi Catasti. Tutto questo miscuglio è ciò che incontrerai. Quello che ci fa ancora dire: “Siciliani semu, un populu chi canta in allegria; ‘nta lu sangu avemu la forza dill’antichi cavaleri, Nurmanni, Greci, Arabi e Spagnoli, chi sta Sicilia vosiru vantari…”.

Il Cammino

"La Magna Via Francigena inizia di fronte alla Cattedrale di Palermo e seguendo Corso Calatafimi raggiunge Monreale e la sua Cattedrale, camminando fianco a fianco con l’Itinerarium Rosaliae. Da qui, attraversata la valle si supera la Conca d’Oro e si giunge alle colline di Santa Cristina Gela ed al lago di Piana degli Albanesi. La via prosegue per le distese di grano verso il Santuario di Tagliavia e verso Corleone, raggiunta la quale si inoltra verso Prizzi. Si entra nel borgo dei Sicani dopo aver girato attorno al lago artificiale e da qui si prosegue verso la Riserva Naturale di Monte Carcaci per giungere a Castronovo di Sicilia, centro geografico della Magna Via. Il percorso da qui segue il corso del fiume Platani, passando da Cammarata e San Giovanni Gemini, fino a tagliare la ferrovia, la Statale ed inerpicarsi verso la rocca di Sutera. Sotto la mole di San Paolino la via prosegue toccando i borghi rurali di Campofranco, Milena e Racalmuto e raggiunge il centro di Grotte, piccolo centro abitato dell’agrigentino.
Le ultime tappe ci portano a superare il Platani e raggiungere il borgo minerario di Comitini e di Aragona per finire con il centro di Joppolo Giancaxio. L’ultimo tratto di campagna raggiunge la rocca imponente di Agrigento, la sua Rupe Atenea e si affaccia sul mar Mediterraneo e sulla Valle dei Templi.”

La credenziale e l'ospitalità

Lungo tutta la Magna Via Francigena è possibile pernottare in diverse tipologie di strutture, frutto della capacità di piccoli imprenditori, volontari e proprietari di piccole attività di mettersi in gioco in un progetto che parte totalmente dal basso.
Tutti coloro che percorrono le Vie Francigene di Sicilia oggi, possono avere la loro credenziale del pellegrino, rilasciata dall'associazione Magna Via Francigena:
- E' il documento che attesta che la persona che ne è in possesso sta percorrendo un Cammino compiendo un pellegrinaggio.
- Identifica il pellegrino e garantisce l'autenticità della sua esperienza.
- Favorisce l’accesso alle strutture disposte ad accogliere i pellegrini.
- Consente di ricevere il Testimonium di avvenuto pellegrinaggio.
- A testimonianza e memoria del Cammino percorso, sulla credenziale vanno riportati i timbri e le date dei luoghi visitati e delle strutture di ospitalità in cui si è stati accolti.

Per maggiori info:
Magna Via Francigena

Magna Via Francigena Facebook

Guida Terre di Mezzo Editore




Hot products

Serai GTX

369.90

Superalp NBK GTX

259.90

Ultra Light Micro GTX Ws

New color

169.90

Slope Micro GTX

New color

169.90

Climatica NBK GTX

189.90

Badia GTX

New color

189.90

Bellamont Gaia Mid GTX Ws

New model

169.90

Ledro FG Mid GTX

New model

189.90

Pilgrim GTX Combat FG M

New model

189.90

eShop Partner: Calicantus S.r.l. / Via Luigi Mazzon 30 30020 - Quarto D'Altino (VE) Italy / C.F. e P.IVA: 03757590272 / REA: VE- 335872 / PEC: calicantussrl@dadapec.com / Capitale sociale: € 40.000,00