#INSIEME

IVAN, BRUNO E ROBERTO

Naturalisti

Ci sentiamo molto fortunati.
Nonostante tutto
stiamo facendo quello che più ci piace.

Eravamo da poco partiti con l'ambizioso progetto “Il Sentiero dei lupi”, appena in tempo di presentarlo prima a Feltre e poi a Montebelluna (proprio nella serata Naturae20 di AKU) quando, dopo una settimana, tutte le manifestazioni furono annullate e poche settimane dopo il lockdown imponeva pesanti restrizioni, ma questa triste storia la conoscete già e purtroppo non è ancora finita.

Mentre scrivo queste righe osservo la primavera avanzare, i faggi vestirsi di verde acceso e il loro risveglio guadagnare quota a vista d'occhio. Dietro di me sento lo scrosciare dell'acqua che scende dai pendii per l’effetto del disgelo in quota. Nelle doline e nei versanti in ombra il livello della neve è ancora importante, ne sanno qualcosa alcune delle nostre "camera traps" sepolte da ormai sei mesi sotto la neve. Una di queste siamo riusciti a recuperarla pochi giorni fa, non era in buone condizioni, speriamo di riuscire a ripararla.

Mi tiene compagnia il cuculo con il suo canto inconfondibile che parla di Libertà, quella Libertà che viene meno in questo momento difficile per l'umanità. Ci sentiamo però molto fortunati perché, nonostante tutto, stiamo facendo quello che più ci piace fare: attendere il passaggio dei lupi, dentro un piccolo nascondiglio ai margini di una radura nel Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi. Attenderò l'alba, perché maggiori sono le possibilità di poterli osservare nelle ore che precedono il sorgere del sole.

E' il settimo tentativo senza successo, domani pomeriggio mi sostituirà Bruno e poi sarà il turno di Roberto. Ci alterniamo in modo da dare continuità e aumentare così le possibilità di successo, ma anche per operare in maniera individuale e rispettare, anche in natura, le regole del distanziamento sociale. Il progetto “Il Sentiero dei lupi” è finanziato dall’Ente Parco e l’attività che svolgiamo è tra quelle ammesse, dai vari decreti, per far fronte all'emergenza sanitaria; questo ci permette di operare in regola.

Per seguire i lupi in natura è necessario camminare in tutte le stagioni e in ogni tipo di ambiente. AKU da tempo, non solo da questo lavoro, ci accompagna nelle lunghe trasferte in montagna con calzature solide e resistenti che ci danno sicurezza mentre percorriamo scoscesi pendii erbosi, alvei di ruscelli, nevai d’alta quota o imponenti ghiaioni, attraverso scenari di grande bellezza e autenticità, dove la wilderness, incurante dei problemi che affliggono l’umanità, da sempre regna sovrana.
Ci auguriamo che si possa tornare ben presto alla normalità, tutti quanti, e ricominciare a camminare, a consumare le suole degli scarponi, poi a rimpiazzarli ci penserà AKU.

Ivan Mazzon

#torniamoacamminare;  #backtowalk;  #insieme

Il Sentiero dei lupi è un progetto di divulgazione, ricerca e comunicazione sul ritorno del lupo nel Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi, ideato e realizzato dai fotografi naturalisti Bruno Boz, Ivan Mazzon e Roberto Sacchet, finanziato dall'Ente Parco e in coordinamento con il Reparto Carabinieri del Parco. Il progetto prevede la realizzazione di un sito internet e di un documentario, quest'ultimo è in fase di realizzazione mentre il sito è già online all'indirizzo www.ilsentierodeilupi.com e sarà aggiornato periodicamente durante tutta la durata del progetto.


Ivan Mazzon, Bruno Boz, Roberto Sacchet
Vivono e lavorano in provincia di Belluno e per ognuno di loro il Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi è il luogo della loro formazione naturalistica e il punto di riferimento per l'attività fotografica collegata a progetti di conservazione di habitat e specie faunistiche. Hanno viaggiato e fotografato in diverse parti del mondo, scrivono su riviste e siti web dedicati alla fauna e all'ambiente naturale, svolgono attività di divulgazione con incontri e serate fotografiche.

Ivan / www.ivanmazzon.com
Bruno / www.brunoboz.com
Roberto / www.robertosacchet.com


Le nostre calzature
Per le attività fotografiche e di ricerca, costantemente immersi nella natura alpina e spesso in ambienti difficili, le nostre calzature ideali sono KS SCHWER NBK GTX: robuste, confortevoli ed estremamente stabili. Le usiamo sempre, in ogni stagione, soprattutto se fa freddo, se c'è neve e piove.





Hot products
Hayatsuki GTX

New model

Tengu GTX

New color

Trekker Pro GTX

New color

Tengu Low GTX

New color

Selvatica Mid GTX
Alterra Lite Mid GTX

New model

Alterra Lite GTX

New model

Selvatica GTX Ws
Alterra Lite Mid GTX Ws

New model

Alterra Lite GTX Ws

New model

eShop Partner: Calicantus S.r.l. / Via Luigi Mazzon 30 30020 - Quarto D'Altino (VE) Italy / C.F. e P.IVA: 03757590272 / REA: VE- 335872 / PEC: calicantussrl@dadapec.com / Capitale sociale: € 100.000,00